martedì 30 dicembre 2014

L’altra Sardegna



Un itinerario su due ruote alla scoperta dell’altra Sardegna, quella meno nota e davvero “per pochi”. Le sue strade sembrano disegnate apposta per essere percorse in moto, 
le curve morbide e ariose della costa si avvitano in tornanti stretti nell’entroterra, dove i profumi pungenti del mirto e della ginestra sono intensi ed inebrianti. 
E’ qui che è nascosto il fascino ritroso e sfuggente di quest’isola, la sua bellezza severa a volte selvaggia. Eventi ed antiche tradizioni faranno da sfondo al nostro tour.



Itinerario di 1708 km in 8 giorni/7 notti  
 dal 30 maggio al 6 giugno 2015


>>  Sabato 30 maggio:  Olbia/Alghero - 276 km


Si parte da Olbia alla volta di Alghero. Come sempre, si va per la via più lunga, quella che passa da Tempio Pausania e dal bellissimo borgo fortificato di Castelsardo, fino alla meravigliosa Stintino, con le sue spiagge di velluto e il suo mare trasparente. Prima dell’arrivo ad Alghero, l’indimenticabile vertigine dello strapiombo delle Grotte di Nettuno.  Pernottamento presso l’hotel San Marco ad Alghero (www.hotelsanmarcoalghero.com) e cena nel centro a base di piatti regionali in trattoria.





>>  Domenica 31 maggio:  Alghero/Bosa – 279 km


Il centro storico di Alghero, stretto nelle sue mura fortificate, conserva il fascino e la lingua dell’antica città catalana. In moto in direzione Bosa, un tratto lungo la costa e poi su nell’entroterra, percorrendo la fantastica “Scala Piccada” per poi piegare all’interno verso le splendide località di Ittiri e Torralba, dov’è immancabile una visita al Nuraghe S. Antine. Bosa, bellissima cittadina della Planargia con i suoi vicoli dominati dal castello di Serravalle, ci accoglie con una degustazione di Malvasia e Passito. Pernottamento in Albergo Diffuso Corte Fiorita (www.albergo-diffuso.it) e cena in trattoria locale.



>>  Lunedì 1 giugno:  Bosa/Piscinas – 200 km


Si inizia la giornata con sosta nel borgo antico di Santu Lussurgiu e la successiva visita guidata allo splendido complesso nuragico di Losa. Si prosegue verso la penisola del Sinis, l’oasi  naturalistica di Cabras e il sito archeologico di Tharros ci riportano indietro fino alle origini della civiltà sarda. Una sosta nella piazza di Arborea è d’obbligo prima di attraversare il ponte di Marceddì e percorrere la Costa Verde che conduce a Piscinas, costellata di splendide spiagge e piccole cale, anfratti rocciosi e pareti a picco. Pernotto e cena all’albergo “Le Dune di Ingurtosu” (www.leduneingurtosu.it), Monumento Nazionale per il suo interesse storico e pregio artistico.



>>  Martedì 2 giugno:  Piscinas/Carloforte – 109 km


Piscinas con le sue dune, le più alte del Mediterraneo, veri e propri deserti di sabbia sul mare e tutto intorno la sconfinata macchia mediterranea di olivastri e secolari ginepri che si arrampicano sulle dune. Si prosegue su strada sterrata (15km ma niente di particolarmente impegnativo) per Ingurtosu per poi deviare a sinistra per le miniere di Montevecchio, tra le più grandi d’Europa, Patrimonio dell’Umanità e che visiteremo. Ad Arbus, consigliata la visita al museo del coltello, prima di procedere verso la spettacolare sp83 che conduce a Burgerru e cala Domestica, prima di giungere a  Portovesme per l’imbarco verso l’Isola di San Pietro. All’arrivo ci attende una Carloforte in festa con il celeberrimo evento del “Girotonno” (www.girotonno.it). Pernottamento presso il Nichotel (www.nichotel.it), a due passi dal porto, e cena nel villaggio enogastronomico della manifestazione.



>>  Mercoledì 3 giugno:  Carloforte/Cagliari – 156 km


Anche oggi iniziamo alla grande, trasferimento in traghetto verso Calasetta borgo della vicina Isola di Sant’Antioco. Una breve vista al centro e al porto per poi proseguire percorrendo la bellissima costa sud occidentale della Sardegna. Lungo il persorco ammiremo le spiagge bianche delle note località turistiche di Teulada e Pula. Dopo aver attraversato la laguna di Giliacquas (Elmas) vedremo spuntare la meravigliosa città di Cagliari. “Casteddu” è il nome sardo del capoluogo della regione, città ricca di tradizione e stroria, dove poter ammirare l’Anfiteatro romano e il quartiere fortificato di Castello. Pernottamento al confortevole in Hotel**** e cena a base di pesce in trattoria del centro storico.

>>  Giovedì 4 giugno:  Cagliari/Aritzo – 222 km


Da Cagliari si parte alla volta di Barumini, per una visita all’imponente complesso nuragico Su Nuraxi, uno dei più celebri e importanti siti archeologici della Sardegna, dichiarato Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Questa è sicuramente  una delle tappe più suggestive del tour. Ci attende la Giara di Gesturi, dichiarato parco e soprannominato “Isola nell’Isola”, per le sue caratteristiche morfologiche uniche, che la rendono un luogo magico; tra tutti i mammiferi che vivono sulla Giara il Cavallino della Giara, Equus caballus giarae, è senza dubbio il più noto. Ci inoltreremo poi nella Barbagia, percorrendone le strade più spettacolari,  fino a giungere ad Aritzo, rinomata località delle montagne sarde, situata in una delle parti più incontaminate e suggestive del Massiccio del Gennargentu. Pernottamento e cena a base presso l’ Hotel**** Samuvara (www.samuvarahotel.com).  
       
>>  Venerdì 5 giugno:  Arizto/Calagonone – 251 km


In moto, solcando il Gennargentu e il Supramonte, riusciremo a trovare la direzione giusta? La direzione ci condurrà verso il mare, ma prima di lasciare l’interno la sosta a Jerzu nella storica cantina sociale Antichi Poderi, per una degustazione del celebre Cannonau.  Sopra di noi si ergono i famosi “tacchi” d’Ogliastra. Da qui picchiata verso Tortolì per imboccare la ss125, orientale sarda, una delle più belle dell’isola, regalandoci un piacevole brivido lungo la schiena, l’ennesimo, prima di far tappa in una delle località più suggesstive di questo tratto di costa sarda.  Ci attende Calagonone pernottamento in Hotel**** fronte mare e cena a base di pesce.






>>  Sabato 6 giugno:  Calagonone/Olbia – 214 km


Risveglio sulla Costa Dorada, siamo all’ultimo giorno, ma non è finita e ce ne accorgeremo quasi immediatamente! In sella nuovamente verso il cuore dell’isola, prima Oliena, poi Orgosolo, famosa per i suoi murales, quindi Nuoro, direzione Bitti, piccolo centro dalle origini antichissime situato all’interno di un territorio incontaminato, su strade che mantengono inalterate la loro spettacolarità. 
Arrivo ad Olbia e rientro.


L’altra Sardegna,  dal 30 maggio al 6 giugno 2015
Itinerario di 1708  km in 8 giorni/7 notti

>> Quota individuale di partecipazione:
Sistemazione in camera doppia 1.140,00 - Sistemazione in camera singola 1.430,00
La quota comprende:
§  Accompagnatore;
  • 7 Pernottamenti (inclusa prima colazione) in strutture di tipologia diversa (Hotel 4 e 3 stelle, Ospitalità diffusa), dettagli nel programma di viaggio;
  •  6 cene a base di pesce o di carne, bevande incluse, presso le strutture o in ristoranti di alta qualità;
  • §     1 ingresso e degustazione al villaggio enogastronomico del Girotonno 2015, Carloforte;
  • §      Visite guidate a: Nuraghe S. Antine, Nuraghe Losa, Sito archeologico di Tharros, Miniera di Montevecchio, Nuraghe Su Nuraxi - Barumini;
  • §     Degustazione presso la Cantina Antichi Poderi di Jerzu;
  • §    Traghetto A/R per l’isola di Carloforte, con passaggio moto
  • §    1 carta stradale Touring Club Italiano Regionale 1/200.000, con percorso evidenziato;
  • §    1 Guida Verde Sardegna;
  • §    Tassa di soggiorno in hotel
La quota non comprende:
Pasti dove non specificatamente indicato, carburante moto, spese inerenti la moto, pedaggi stradali e autostradali, mance, extra e le spese personali. Tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”.

Opzionale su richiesta:
Assicurazione di viaggio. Prenotazione del traghetto A/R da Civitavecchia/Livorno/Genova per Olbia. Prenotazione pernottamenti aggiuntivi ad Olbia. Variazioni sul programma di viaggio.

>> Iscrizioni, previa verifica disponibilità e raggiungimento partecipanti (14 persone), garantite fino al:
26 gennaio 2015 con versamento acconto di 350 sistemazione in camera doppia, 280 euro sistemazione in   camera singola.  Saldo entro il 27 marzo 2015.

>> Coordinate per effettuare il bonifico bancario:
C/C intestato a SL&A s.r.l. – Monte dei Paschi di Siena - Roma –
IT02J0103005015000061263954 BIC PASCITM1382  

Nella causale citare: nome, tipologia di camera e “Viaggio in moto nell’altra Sardegna – 30 maggio/6 giugno 2015””. Al momento del pagamento si ritengono accettate le “Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici” scaricabili dal sito www.talentiitaliani.it

L’organizzazione si riserva variazioni sul programma, e utilizzo di altre strutture/servizi di pari livello o superiore.


>> Per informazioni e prenotazioni: un’altracosa travel
tel. +39064741230 fax +390647823753  - e-mail: info@unaltracosatravel.it - www.talentiitaliani.it
>> Per informazioni: landsails





Nessun commento:

Posta un commento